Vai al menù principale |  Vai ai contenuti della pagina
Sono presenti 2 allegati
Questo articolo è stato letto 1192 volte
Pubblicato il: 13/05/2019    Segnala pagina su Facebook Segnala

TRIBUTI 2019


TRIBUTI 2019

 

-         Sono CONFERMATE per il 2019 le aliquote 2018 di IMU e TASI,

 

La TASI sull’abitazione principale e pertinenze (una sola per ciascuna categoria catastale C2, C6, C7) e’ ABOLITA.

 

Scadenze IMU/TASI:

-          17 giugno 2019                           ACCONTO

-          16 dicembre 2019                       SALDO

-          Unica soluzione ACC/SALDO       17 giugno 2019

 

Consultare gli allegati per maggiori informazioni.

E’ attivo sul sito del Comune il calcolo IMU/TASI 2018.

-          COMODATO GRATUITO – AGEVOLAZIONI IMU - TASI

Dal 01 gennaio 2016, con la Legge di Stabilità 2016, è stata introdotta una riduzione per gli immobili dati in comodato d’uso gratuito a parenti in linea retta entro il primo grado (genitori/figli).

 

Per poter usufruire della riduzione del 50% della base imponibile delle suddette abitazioni occorre rispettare le seguenti condizioni da applicarsi contemporaneamente:

 

1.       Il comodato deve essere fra parenti in linea retta di primo grado (genitori-figli).

2.       Il contratto di comodato deve essere REGISTRATO (ciò comporta un onere di € 200,00 per la registrazione all’Agenzia delle Entrate, più € 16,00 di marche da bollo per ogni 4 facciate scritte di contratto).

3.       L’abitazione oggetto di comodato non deve essere di lusso, quindi non deve appartenere ad una delle seguenti categorie catastali:A1-A8-A9.

4.       Il comodante deve risiedere anagraficamente e dimorare abitualmente nello stesso Comune in cui è ubicato l’immobile concesso in comodato (quindi genitori e figli devono risiedere nello stesso comune).

5.       Il comodatario, deve utilizzare l’immobile “come abitazione principale”, quindi deve risiedere anagraficamente e dimorare abitualmente.

6.       Il comodante deve possedere un solo immobile in Italia; è previsto che il comodante possa possedere, nello stesso comune, ove è ubicato l’immobile dato in comodato, anche la propria abitazione principale e le sue pertinenze.

7.        Il comodante deve attestare il possesso dei suddetti requisiti nel modello di dichiarazione IMU da presentarsi entro il 30/06/2017 per l’anno 2016, allegando copia del contratto di comodato registrato.

 

PER GODERE DELL’AGEVOLAZIONE E’ NECESSARIO IL POSSESSO DI TUTTI I REQUISITI

-          TARI – Tassa Rifiuti 2019

Si pubblicano, in allegato, le aliquote TARI (tassa rifiuti) per l’anno 2019.

Scadenze per il pagamento:            -    16 luglio 2019

-      16 settembre 2019

-      16 novembre 2019

 

Il Comune provvederà ad inviare a casa del contribuente l’avviso di pagamento e il modello F24 precompilato.